Il Mar Caspio, lungo circa 1.200 e largo 320 km, con una superficie di circa 371.000 km2 è il più grande lago della Terra. Le sue acque sono leggermente salate, infatti è definito “mare” ma è in realtà un grande lago salato. La profondità del grande lago, varia da pochi metri fino ad arrivare a circa 1000mt nel punto di maggior profondità.

Nel corso della storia il Mar Caspio ha rappresentato un punto fiorente per la crescita socio-culturale delle popolazioni che hanno abitato le sue coste, contribuendo allo sviluppo di molte importanti civiltà. Tuttavia, oltre a tutto questo nel Mar Caspio vi è anche una grande ricchezza di misteri. Sono molte le storie che raccontano di creature misteriose, avvistamenti UFO, di civiltà e tesori perduti.

Runan-shah

Per anni, i residenti delle coste meridionali del Caspio, hanno raccontato di aver visto una sorta di creatura anfibia somigliante ad un’essere umano. La descrizione dell’animale fornita da chi lo avrebbe avvistato è davvero dettagliata, infatti la bestia secondo molte testimonianze, sarebbe alta circa 165 cm, avrebbe una grande bocca, un collo corto e grandi occhi fissati in una testa senza orecchie.
Le mani della creatura sarebbero palmate e dotate di giganteschi artigli. Gli abitanti del posto hanno ribattezzato la creatura col nome di: “Runan-shah”.

Si dice che i pesci possano percepire la vicinanza di Runan-shah, infatti un gran numero di pesci anticiperebbe sempre la comparsa della bestia. La particolarità davvero incredibile è che la creatura, sempre stando a ciò che affermano le testimonianze raccolte, sarebbe un anfibio, essendo stata avvistata sia in acqua che sulle terra ferma adiacente al grande lago.

Castello Sabayil

Si dice che la zona adiacente al Mar Caspio, sia piena di presunte civiltà perdute. Lungo la dell’attuale Azerbaijan, nella baia di Baku, si trova un castello chiamato Sabayil, costruito nei primi anni del 13 ° secolo in una piccola isola a circa 300 metri dalla costa, ed ora completamente sommerso dalle acque.

Si tratta di una struttura di forma trapezoidale con robuste pareti esterne spesse anche più di 2 metri, circondato da torri semicircolari. Nessuno sa con certezza chi fu a costruire il castello e a tale scopo, ma in base alle sue caratteristiche si presume fosse una struttura difensiva per qualcosa di molto importante.

Un’ipotesi sull’origine del misterioso castello è che all’interno dello stesso, vivesse una misteriosa tribù. Una leggenda azera, narra che ci fossero di misteriosi uomini dotati di poteri sovrannaturali chiamati “Saba“. Si dice che la gente appartenente a questa tribù adorasse il sole, e che da esso traesse misteriosi poteri che garantivano a tutti loro una vita lunghissima, soltanto però rimanendo all’interno del castello. In seguito ad un tradimento da parte di un membro della tribù dei Saba, che scavalco la recinzione e abbandonò la fortezza, il Sole riverso su tutta la tribù la propria collera, sommergendo il castello Sabayil, sotto le acque del mare.

 

Castello Sabayil Mar Caspio

Riproduzione artistica del castello Sabayil

Un altra ipotesi sicuramente più accreditata da parte degli esperti, è che il misterioso castello sia stato fatto ergere da Alessandro Magno come base strategica all’interno del grande lago. La leggenda vuole che il grande Alessandro di Macedonia volesse tramite questa maestosa fortezza dominare tutti i traffici all’interno del Mar Caspio, controllando così ancora meglio il suo vastissimo impero.

Avvistamento UFO del 1991

Il Mar Caspio contiene misteri non solo nelle sue profondità, ma anche nei cieli; Infatti nel corso degli anni sono state moltissime le segnalazioni di avvistamenti UFO. Il 28 agosto del 1991, un enorme oggetto non identificato di circa 100mt di diametro è improvvisamente apparso sopra le acque del Mar Caspio.

L’oggetto è stato segnalato da una stazione di rilevamento radar russa posizionata sulla penisola Mangyshlak. L’esercito russo, comprensibilmente allarmato, inviò quattro MIG-29 in assetto da combattimento. L’oggetto scomparve misteriosamente ad una velocità supersonica senza dare la possibilità agli aerei russi di entrare in contatto con il misterioso veicolo volante.

Il Mar Caspio è chiaramente un luogo di meraviglie, sia naturali che storiche, ma come abbiamo visto in questo articolo è anche in possesso di alcuni affascinanti segreti e di misteri. Un luogo sicuramente da visitare per tutti gli appassionati e non.